Congedo militare online dating cursos de dibujo online dating

Leggasi in proposito il nostro articolo “Doppiamente discriminati: come la misandria colpisce maggiormente le minoranze”.

In esso abbiamo scritto: “L’omomisandria è la doppia discriminazione che subiscono gli uomini gay o bisessuali (in questo caso, bimisandria) dovuta sia al proprio genere (misandria) che al proprio orientamento sessuale (omo/bi-fobia).

Eppure c’è chi si lascia abbindolare da chiacchiere da bar e quindi ci dobbiamo abbassare anche noi a questi minimi livelli. Sto parlando di due articoli, pubblicati sul blog femminista “Abbatto i Muri”: “L’attivismo per i diritti degli uomini (MRA) è la porta d’accesso per l’Alt-Right” e “La parità secondo Mra e Nazisti: picchiare le donne come si fa con gli uomini”.

I titoli sono esplicativi, inutile dire che se apparisse un cartellone per ogni fallacia logica scritta qui sopra non si riuscirebbe più nemmeno a leggerli questi articoli per quanto ne sono pieni, e soprattutto spunterebbe un enorme avviso con tanto di lucine lampeggianti recitante “Attenzione, attenzione: Reductio ad Hitlerum, Reductio ad Hitlerum! Ma in fondo la Legge di Godwin già lo prevedeva e infatti recita: “Mano a mano che una discussione online si allunga, la probabilità di un paragone riguardante Hitler, tende ad 1”. Come abbiamo detto in “No, gli MRA non sono tradizionalisti e non rivogliono i ruoli di genere”: “un MRA che sia coerente con la propria idea non può assolutamente essere Tradizionalista, perchè il Tradizionalismo è supportivo della Sacrificabilità Maschile.

E’ Teoria del Patriarcato (Femminismo) vs Teoria del Bisessismo (MRA). Sono stanco e così cito direttamente da Red Pill (il film che Abbatto i Muri non vuole farvi vedere, che ha criticato aspramente e alle cui accuse abbiamo risposto qui: link): “Ho poi scoperto che il famoso articolo del ‘Picchia una stronza violenta’ di Paul Elam fu scritto in risposta a questo articolo di Jezebel intitolato “Hai mai picchiato il tuo fidanzato?

Il fatto che non si parli del merito ma si cerchi l’attacco ad personam, l’argumentum ad hominem, mi fa pensare che si abbia paura di mettere in discussione le proprie credenze. Perché, beh, noi sì.” L’articolo cita uno studio che rivela che il 70% della violenza non reciproca è perpetrato da donne.

congedo militare online dating-87

Non stiamo quindi rovesciando il “dare la colpa ai soli uomini” delle femministe con un “dare la colpa alle sole donne”.

Infine, secondo le femministe di Abbatto i Muri, per gli MRA “tutti gli uomini sono vittime e tutte le donne sono carnefici.

Chiedono che noi non consideriamo gli uomini tutti carnefici e identificano le femministe che lo pensano come nazi eccetera ma poi definiscono tutte le donne come carnefici. Come se fossero le donne a doversi scusare con gli uomini a prescindere dalle nostre azioni. Definite così da chi chiede che non si definiscano gli uomini colpevoli alla nascita”.

Non consideriamo il sessismo un sistema del dominio per un semplice motivo: nei sistemi del dominio l’avvantaggiato non subisce discriminazioni, o sono nettamente inferiori.

Nel caso del sessismo invece accade l’inverso: gli uomini subiscono tanto sessismo quanto se non più (adesso che molte questioni femminili sono risolte, come il voto, il diritto all’aborto, alla compravendita, ma non le corrispettive maschili, come le liste di leva, la rinuncia di paternità e l’obbligo sociale a mantenere la compagna) delle donne.